fbpx
Pixel - BannerTop - start 01.11.2021
Magazine di informazione e opinione dell' Appennino Tosco-Emiliano
ADV
Image

Tende volanti, attaccati ai tronchi dei pini, per rilassarsi ed immergersi nel relax che solo la montagna può dare. Arriva dalla Foresta del Teso in provincia di Pistoia il nuovo progetto che consentirà, Covid-19 permettendo, a tutti di poter godere della montagna in un modo davvero nuovo ed interessante. Si chiama Forest bathing e da questo anno si potrà fare anche sulla montagna pistoiese.

Esperti e cattedratici hanno illustrato l’impatto positivo sul nostro benese quando si riposa dentro le tende appese agli alberi.

«É una vera e propria terapia – spiega Fabio Bizzarri, uno dei soci dell’azienda della Foresta del Teso che gestirà l'attività – che attraverso l’esposizione, o meglio, l’immersione nelle sostanze organiche volatili del bosco mira a rigenerare il corpo e la mente, stimolando le difese immunitarie e attenuando gli effetti negativi dello stress».

«La Foresta del Teso è un concentrato dei punti di forza della moderna agricoltura, un’esperienza imprenditoriale che mostra i vantaggi collettivi della buona gestione del territorio – spiega Gianfranco Drigo, direttore di Coldiretti Pistoia –. Valorizzazione di aree montane, recupero produttivo di un bene pubblico, produzione biologica di frutti di bosco nelle varietà di eccellenza della montagna pistoiese, incremento del turismo sostenibile dove gli ospiti fruiscono della natura e la rispettano: tutto questo è anche sano sviluppo economico».

Funzionerà? É molto probabile, a noi l'idea piace un sacco.
La vita frenetica di città mette a dura prova la nostra psiche ogni giorno: pensare di poter “ricaricare le pile” sospesi tra gli alberi suona come un toccasana per tutti, soprattutto per chi non ha ancora la fortuna di essersi trasferito nel verde nelle nostre aree rurali per vivere.

Per saperne di più (e prenotare una sessione “sospesa” tra gli alberi) basterà scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Buon divertimento e buon relax.


 

ADV

Primo piano

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

Economia & Lavoro 22 Novembre 2021
«La logistica è la nota dolente non della nostra azienda, ma di tutto il comparto agricolo montano. Trovare una sintesi tra tutte le aziende sarebbe...
Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Le Interviste di MR | AltoReno 20 Novembre 2021
Punti di forza e punti deboli della montagna. Strade, autostrade digitali e smartworking, potere attrattivo dell’ambiente montanino e dei prodotti tipici. Difficoltà derivanti dai cambiamenti...
Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Cultura 19 Novembre 2021
Un faro, solitamente, è usato per indicare una costa pericolosa, una scogliera, rocce appuntite e in generale tutto ciò che aiuta i marinai a rendere...
Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

OnLine 18 Novembre 2021
Buona visione Intervista ad Andrea Formento, presidente di Federfuni Italia, ascoltato da Metropoli Rurali Alto Reno alla vigilia dell'inizio della stagione turistica...
Torna il dottore in montagna

Torna il dottore in montagna

L'opinione... 15 Novembre 2021
Alla fine il buon senso ha prevalso. La montagna pistoiese torna ad avere un medico di famiglia: sarà il dottore Gianmaria Brizzi, che da questo...
Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Economia & Lavoro 12 Novembre 2021
«Comprare un capannone a Campo Tizzoro non è la stessa cosa che comprarlo a Prato a Sesto Fiorentino. I costi sono sicuramente molto inferiori». Lo...
ADV