fbpx
Pixel - BannerTop - start 01.11.2021
Magazine di informazione e opinione dell' Appennino Tosco-Emiliano
ADV
Image

«Comprare un capannone a Campo Tizzoro non è la stessa cosa che comprarlo a Prato a Sesto Fiorentino. I costi sono sicuramente molto inferiori».
Lo dice Carlo Ceri della G.B.C s.r.l. Di Campo Tizzoro, comune di San Marcello. L'azienda, fondata nel 2011, nasce dall'esperienza dei suoi soci nel campo della realizzazione  della manutenzione di presse industriali e macchinari stampaggio lamiera.


«I capannoni nella zona della montagna pistoiese sono più economici rispetto alla pianura. Direi che, nei casi più vantaggiosi, abbiamo visto costi più bassi di un quinto rispetto alle aree industriali di pianura, come Prato o Sesto Fiorentino. Il nostro capannone è costato un pochino di più, ma pur sempre un terzo del costo della stessa metratura in pianura».


L'azienda ha saputo destreggiarsi tra le crisi economiche globali e continua la propria attività con numerosi interventi su macchinari di decine di industrie in Toscana e non solo.
Avere l'attività a circa 700 metri sul livello del mare e non in pianura comporta, tuttavia, alcune differenze in termini di riscaldamento.
«Il riscaldamento sta acceso di più che in pianura: di solito si accende ad ottobre e si spegne ad aprile visto che all'esterno abbiamo circa 8 gradi in meno rispetto ad una zona di pianura. Il nostro va a gasolio ed è piuttosto costoso, anche se a San Marcello Pistoiese le strutture come le nostre hanno diritto ad uno sconto del 10% sul prezzo del combustibile. Non è tanto, ma aiuta».

ADV


Nell'area di Campo Tizzoro, andata incontro alla dismissione dell'ex SMI ad inizio anni 2000, c'è stata un progressivo ritorno all'industrializzazione grazie ai vasti capannoni rimasti sfitti, lottizzati e rivenduti a prezzi estremamente competitivi. Quasi tutti, negli anni, hanno trovato acquirenti.
«Solo qualcuno è rimasto vuoto – ci dice Ceri –, alcune possibilità di acquisto o affitto ci sono ancora. Sono rimasti però i più grandi, quelli che solitamente sono un po' meno richiesti dalle aziende medio-piccole. I prezzi, comunque, rimangono molto interessanti rispetto alla piana».

Dando un rapido sguardo online, si trovano offerta inferiori ai 50mila euro per capannoni superiori ai 100 metri quadri. A Prato, ad esempio, la stessa metratura costa attualmente circa quattro volte tanto. Carlo Ceri frequenta la montagna da molti anni, ancora prima di iniziare a lavorare per l'azienda di Campo Tizzoro, che raggiunge quotidianamente da Sesto Fiorentino, dove attualmente abita.
«A Campo Tizzoro lavorativamente ci troviamo bene, ma a livello abitativo la montagna pistoiese potrebbe fare molto di più, ci sono molte potenzialità inespresse. Occorre vedere cos'era questo posto negli anni '70 o '80 per capire che il trend negli ultimi 20-30 anni questa zona ha perso appeal. Ed è un peccato, perché ci sarebbe tutto. I motivi? Sono tanti. Temo che in passato ci sia stata poca coesione tra persone e aziende diverse che hanno più pensato a farsi la guerra più che a cooperare tra di loro. Una dinamica individualista che non ha portato molto lontano».


Adesso, però, qualcosa sembra muoversi nel senso della cooperazione, come dimostrano le recenti riunioni organizzate per mettere in contatto aziende, istituzioni e cittadinanza. Ultima, in ordine di tempo, quella organizzata dalla Cna proprio a Campo Tizzoro.
«L'importante, nei prossimi anni, è e sarà andare oltre il 'tutti contro tutti' tra aziende e persone» conclude Ceri.

 

ADV

Primo piano

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

Economia & Lavoro 22 Novembre 2021
«La logistica è la nota dolente non della nostra azienda, ma di tutto il comparto agricolo montano. Trovare una sintesi tra tutte le aziende sarebbe...
Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Le Interviste di MR | AltoReno 20 Novembre 2021
Punti di forza e punti deboli della montagna. Strade, autostrade digitali e smartworking, potere attrattivo dell’ambiente montanino e dei prodotti tipici. Difficoltà derivanti dai cambiamenti...
Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Cultura 19 Novembre 2021
Un faro, solitamente, è usato per indicare una costa pericolosa, una scogliera, rocce appuntite e in generale tutto ciò che aiuta i marinai a rendere...
Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

OnLine 18 Novembre 2021
Buona visione Intervista ad Andrea Formento, presidente di Federfuni Italia, ascoltato da Metropoli Rurali Alto Reno alla vigilia dell'inizio della stagione turistica...
Torna il dottore in montagna

Torna il dottore in montagna

L'opinione... 15 Novembre 2021
Alla fine il buon senso ha prevalso. La montagna pistoiese torna ad avere un medico di famiglia: sarà il dottore Gianmaria Brizzi, che da questo...
Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Economia & Lavoro 12 Novembre 2021
«Comprare un capannone a Campo Tizzoro non è la stessa cosa che comprarlo a Prato a Sesto Fiorentino. I costi sono sicuramente molto inferiori». Lo...
ADV