fbpx
Pixel - BannerTop - start 01.11.2021
Magazine di informazione e opinione dell' Appennino Tosco-Emiliano
ADV
Image

Con “Del doman non v’è certezza” Lorenzo De’ Medici nella Canzone di Bacco poneva l’attenzione del lettore a vivere la vita oggi nel presente perché non si può avere la certezza del futuro. Oggi parleremo del mercato azionario e le sue due uniche certezze, la volatilità di breve e il rendimento nel medio-lungo termine. Ciò vuol dire che i mercati azionari sono per loro natura volatili in un orizzonte temporale di qualche mese, cioè il loro valore subisce un oscillazione molto più ampia rispetto agli altri tipi di mercato, come quello obbligazionario e tali oscillazioni dipendono dalle informazioni che gli investitori hanno sulle aziende in cui investono. Informazioni positive indurranno gli investitori ad offrire un prezzo maggiore facendo crescere il prezzo del titolo e viceversa.

Purtroppo l’andamento dei prezzi nel breve-medio periodo è imprevedibile, come quasi tutti gli eventi che accadono nella nostra vita e la nostra mente è riluttante ad accettare l’imprevedibilità perché genera insicurezza. L’unico modo è investire con metodo, una strategia che abbia un risultato adeguato in un tempo congruo, e disciplina, l’attitudine a controllare le proprie emozioni avendo sempre chiara la meta. Investire nei mercati azionari è remunerativo ma l’investitore deve essere consapevole che il valore dell’investimento possa subire forti oscillazioni, occorre quindi pianificare in modo meticoloso valutando tutti i possibili scenari e attuare il potere più forte che abbiamo, quello della decisione!

Si potrebbe avere maggiore tranquillità evitando di investire nei mercati azionari ma l’alternativa è farlo nei mercati obbligazionari con tassi di interesse negativi o nulli oppure tenere i propri soldi sotto il materasso o nel conto corrente, ma anche in questo caso l’inflazione ridurre il valore del capitale fermo anno dopo anno. Se però si ha pazienza e si è disposti a investire una parte dei risparmi in funzione delle proprie possibilità e delle esigenze future in un ottica di lungo periodo allora dopo anni sicuramente si possono avere piacevoli sorprese. Infatti l’altra certezza dei mercati finanziari è che hanno un trend crescente in un orizzonte di lungo periodo.

Prendendo ad esempio l’indice americano lo S&P500, rappresentante le 500 aziende americane con la capitalizzazione più grande e consideriamo gli ultimi 70 anni di storia, dal 1945 ad oggi.

Ipotizzando che ad ogni mese a partire dal gennaio 1945 in poi effettuassimo degli investimenti ognuno con un orizzonte temporale di 1 anno, 3, 5, 10 e 20 anni. Allo stesso modo nel febbraio del 1945 e così via fino ad oggi. Nella seguente tabella sono indicate le percentuali degli investimenti che hanno ottenuto un rendimento positivo e un rendimento maggiore del 5% annuo rispettivamente nella prima e seconda riga nei diversi orizzonti temporali.

Si nota che investire nello S&P500 e ottenere un risultato positivo è accaduto almeno 2/3 delle volte, 72% in un anno, salendo a 83% in 3 e 5 anni fino al 92% in 10 anni e tutte le volte in 20 anni. Questo sta ad indicare che maggiore è il tempo nel quale il capitale è investito e maggiore è la probabilità di ottenere un risultato. Allo stesso modo si sono considerati rendimenti maggiori del 5% ogni anno. Per i vari orizzonti temporali la probabilità oscilla tra 62% e 72%. Possiamo perciò affermare che un investimento nel mercato azionario americano qualsiasi sia il momento in cui è svolto si ottiene quasi con assoluta certezza un risultato nell’arco di 10 anni.

Se si vuole essere più sicuri nell’ottenere un risultato e nel minor tempo allora occorre attuare un metodo più efficace. Si consideri di eseguire l’investimento solamente dopo che si sono verificati cali tra -20% e -40%. I dati sono riportati nella terza riga della tabella qui di sopra e si nota un sensibile aumento delle probabilità di ottenere rendimenti positivi, tranne per l’orizzonte temporale più ampio di 20 anni. Tali condizioni oltre ad aumentare la probabilità di successo registrano un rendimento medio annuo sensibilmente più elevato.

Quando è il momento migliore per investire? SEMPRE, PRIMA POSSIBILE e PER PIU’ TEMPO POSSIBILE, purché lo si faccia con metodo perché prevedere l’andamento dei prezzi è impossibile, l’unica cosa possibile è gestire l’incertezza, vale a dire la volatilità, per ottenere una certezza di rendimento.

Il Dott. Mirko Avietti
può essere contattato al +39.338.6666230 oppure via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


 

ADV

Primo piano

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

Economia & Lavoro 22 Novembre 2021
«La logistica è la nota dolente non della nostra azienda, ma di tutto il comparto agricolo montano. Trovare una sintesi tra tutte le aziende sarebbe...
Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Le Interviste di MR | AltoReno 20 Novembre 2021
Punti di forza e punti deboli della montagna. Strade, autostrade digitali e smartworking, potere attrattivo dell’ambiente montanino e dei prodotti tipici. Difficoltà derivanti dai cambiamenti...
Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Cultura 19 Novembre 2021
Un faro, solitamente, è usato per indicare una costa pericolosa, una scogliera, rocce appuntite e in generale tutto ciò che aiuta i marinai a rendere...
Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

OnLine 18 Novembre 2021
Buona visione Intervista ad Andrea Formento, presidente di Federfuni Italia, ascoltato da Metropoli Rurali Alto Reno alla vigilia dell'inizio della stagione turistica...
Torna il dottore in montagna

Torna il dottore in montagna

L'opinione... 15 Novembre 2021
Alla fine il buon senso ha prevalso. La montagna pistoiese torna ad avere un medico di famiglia: sarà il dottore Gianmaria Brizzi, che da questo...
Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Economia & Lavoro 12 Novembre 2021
«Comprare un capannone a Campo Tizzoro non è la stessa cosa che comprarlo a Prato a Sesto Fiorentino. I costi sono sicuramente molto inferiori». Lo...
ADV