Magazine di informazione e opinione sull' Appenino Tosco-Emiliano

E' vero, con fatica, stiamo cercando di guardare avanti lasciandoci alle spalle il "nemico invisibile" che finora ha eseguito, e dobbiamo dire purtroppo, un "buon lavoro" tracciando una marcatura indelebile sulle nostre vite. Siamo rimasti immobili quasi tre mesi, non potevamo fare altrimenti, ma la salute è uno degli "ingredienti" essenziali per rimettersi in gioco ed è proprio di rimettersi in gioco che abbiamo bisogno!


Non vogliamo sprecare tempo rievocando cenni storici inerenti le crisi economiche passate, notizie ormai facilmente recuperabili sui libri di storia o sul web, anzi se vi è possibile cercate di parlare con i vostri nonni, ottimi libri viventi, fonte di fiducia e di coraggio e per molti altri àncora di salvataggio determinante per poter sopravvivere a questa improvvisa crisi che nessuno mai si poteva immaginare.


Tocca a noi riorganizzarci, rivedere le priorità, ottimizzare i costi con movimenti mirati con lo scopo di alleggerire tutti quegli impegni che ogni famiglia sarà costretta ancora a sostenere


Ora è arrivato il momento di svegliarsi! Tocca a noi riorganizzarci, rivedere le priorità, ottimizzare i costi con movimenti mirati con lo scopo di alleggerire tutti quegli impegni che ogni famiglia sarà costretta ancora a sostenere, su questo fronte niente è cambiato! Continueremo ad andare avanti programmando stimolanti progetti futuri.


Concludiamo questo primo ingresso a questa nuova rubrica "Il Punto Immobiliare" annunciando in anteprima una serie di informative in ambito immobiliare con il solo scopo di mettere a conoscenza le persone e far riflettere su ciò che sta accadendo in questo settore complicato e sempre in continua evoluzione. Si parlerà per esempio di  surroga dei mutui trasferendo cioè il proprio debito residuo a un'altra banca, con la possibilità di risparmiare fino a diverse centinaia di euro all'anno, visto il ribasso ulteriore dei tassi; parleremo anche di come si vive fuori dal caos cittadino, se pensassimo che il mondo ruoti solo intorno alle grandi città avremo solo una visione riduttiva di come stanno realmente le cose. Pensiamoci!