Magazine di informazione e opinione sull' Appenino Tosco-Emiliano
Ripartire dalla Montagna

Il lockdown che ci ha costretto a rimanere in casa per lunghe settimane, cambiandoci profondamente. Un periodo di angoscia, paura e privazione della libertà personale, che in tutto il mondo, ha mutato schemi e percezioni. Adesso che il peggio da un punto di vista sanitario - lo diciamo con cauto ottimismo - sembra essere alle spalle occorre iniziare a ripensare il futuro di ognuno di noi. Il virus è stata la miccia accesa che ha scatenato l'esplosione, i quali effetti però si propagheranno ancora per anni. Quali effetti? Le prospettive non sono buone, a partire dalla crisi economica che volente o nolente arriverà sull'Italia e sui nostri risparmi. Il lavoro si è ridotto in molti settori ma il peggio, dicono gli esperti, deve ancora arrivare.
L'augurio di tutti è queste fosche previsioni siano eccessivamente negative; saremo felicissimi di sbagliare.

L'uomo saggio, però, è previdente ed è dunque opportuno pensare a come reagire ad un eventuale recessione economica su larga scala. Sul nostro territorio, la montagna e i suoi paesi possono tenderci una mano in questa complicata situazione. Come? In almeno due modi: la densità di popolazione nell'area montana, in particolare in quella dell'Alto Reno, non è e non sarà mai a livello delle grandi città come Bologna o anche di una più piccola Pistoia. In una fase storica in cui il distanziamento sociale sta giocando un ruolo così importanti nella vita di tutti noi, la scarsa possibilità di trovarsi in luoghi pubblici fortemente affollati non è affatto da sottovalutare.

Sono tanti, infatti, i punti di forza misconosciuti delle nostre aree rurali montane: farli conoscere e discuterne è proprio uno degli obiettivi di questo strumento di informazione.


Ma c'è dell'altro: il mercato immobiliare nelle zone di alta collina o montagna offre soluzioni a prezzi estremamente vantaggiosi rispetto alle aree di pianura. Parliamo di cifre più basse della metà se non di un terzo, a parità di metratura, con quelle del centro città. Sparse per tutto la nostra “area metropolitana dell'Alto Reno” ne troviamo a centinaia di abitazioni pronte per essere abitate a prezzi di saldo. Sappiamo bene che alcuni servizi (banche, uffici postali, trasporti pubblici, etc.) possono essere meno efficaci nelle zone di montagna rispetto a quelle di pianura, ma negli ultimi anni i territori montani hanno subito un'evoluzione sorprendente.


Sono tanti, infatti, i punti di forza misconosciuti delle nostre aree rurali montane: farli conoscere e discuterne è proprio uno degli obiettivi di questo strumento di informazione. Per certo, possiamo concludere, che in una fase di “reset” come quella che stiamo vivendo, ripartire dalla montagna può rappresentare un'opportunità da tenere bene in considerazione, soprattutto vista la possibilità di acquistare casa con “piccole” cifre di denaro a qualche decina di minuti di auto dalle aree più industriali della piana.