fbpx
Pixel - BannerTop - start 01.11.2021
Magazine di informazione e opinione dell' Appennino Tosco-Emiliano
ADV

Il "Passo del brigante" è un menù per buone forchette, dai sapori decisi, tratti dalla tradizione appenninica pistoiese. Le dosi sono per 4 persone.

Zuppa del carcerato
Pane casalingo rafermo 250g; interiora di vitellone, circa 250 g; un po' di zampa, coda e testina; 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano; 2 o 3 pomodorini; pecorino o parmigiano grattato; olio d'oliva extra vergine, sale e pepe q. b.

Preparare un normale brodo con le carni, gli odori e circa un litro e mezzo d'acqua. Cuocetelo a lungo e filtratelo. Mettete il brodo ben caldo in un tegame di coccio e unite il pane tagliato a fette. Salate, pepate e fate cuocere lentamente in modo da ottenere una pappa omogenea. Alla fine condire con ottimo olio d'oliva e cospargete con abbondante formaggio e altro pepe a piacere.

Arrosto morto di cinghiale
1 cucchiaio di zucchero; 6 bacche di ginepro; 4 foglie di alloro; 2 rametti di rosmarino; 4 rametti di prezzemolo,; 1 costa di sedano; 1 carota; cosciotto di cinghiale (circa 1 kg); 150 ml di vino rosso; 100 g di pancetta dolce a cubetti; 1 cucchiaio di farina 00; 30 ml di panna da cucina; Olio extravergine di oliva, pepe e sale q.b.

Tagliate carota e sedano a pezzettini, dopo averli accuratamente puliti. Salate la carne e ungetela dappertutto.Ponetela poi in un recipiente insieme al vino rosso, al rosmarino, all'alloro, ad un cucchiaio di zucchero, alle verdure apezzettini, al prezzemolo e alle bacche di ginepro. Salate, coprite il recipiente con la pellicola per alimenti e lasciate la carne a marinare per 2 giorni.
Trascorso questo tempo, scaldate tre cucchiai di olio in un tegame e fate rosolare la pancetta, unendovi il cinghiale e fate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti. Salate, versate il liquido della marinatura e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Trasferite quindi il cinghiale in una pirofila e infornate a 180°C per circa 80 minuti, fino a quando la carne non sarà diventata tenera. Importante: ogni 20 minuti, bagnate il cinghiale con un mestolo di liquido della marinatura.
Una volta cotto, estraete il cinghiale dal forno e versate il sughetto di cottura in un pentolino. Aggiungete un cucchiaio di farina, sale e pepe e la panna e mescolate, fino a quando la salsa sarà calda e gli ingredienti saranno ben amalgamati. Ponete l'arrosto su un piatto da portata e irroratelo con la salsina.

Castagnaccio
500 g di farina di castagne; circa mezzo litro di acqua; 120 g di uvetta sultanina; 100 g di pinoli; 1 rametto di rosmarino; sale, un pizzico; un filo d’olio extravergine.

Mettere a mollo in acqua l’uvetta per circa 5 minuti. Versate in una ciotola la farina di castagne e il sale, aggiungete l’acqua a poco a poco, mescolando con una frusta a mano. L’impasto deve risultare morbido e non troppo liquido.  Aggiungere all’impasto la maggior parte dei pinoli e dell'uvetta, tenendo da parte 1 cucchiaio degli uni e dell'altra, mescolando l'impasto per amalgamarlo.
versate poi l’impasto in una teglia oleata con un filo d’olio extravergine. Aggiungete in superficie i pinoli e l’uvetta tenuti da parte e gli aghi di rosmarino sgranati.
Cuocere in forno statico, nella sezione centrale,  a 180° per circa 25 – 30 minuti.
Dopo 25 minuti controllate la cottura con uno stecchino di legno: deve affondare in una torta compatta, ma morbida e leggermente umida, mentre la superficie deve apparire chiara, appena crepata.
Sfornare e lasciare raffreddare in teglia. Da servire a temperatura ambiente.

Vini
Rossi corposi, Vinsanto per il dolce, grappa alle erbe per ammazzacaffè.


 

Primo piano

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

L'imprenditore agricolo Bizzarri: «Il cambiamento climatico come opportunità, ma occorre cambiare logistica». Evoluzioni, opportunità, e nuovi punti di forza delle produzioni agricole sull'Appenino.

Economia & Lavoro 22 Novembre 2021
«La logistica è la nota dolente non della nostra azienda, ma di tutto il comparto agricolo montano. Trovare una sintesi tra tutte le aziende sarebbe...
Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Cambiamento climatici e prodotti tipici: il piano Coldiretti per il rilancio del settore e il Decalogo per l’agricoltura che verrà

Le Interviste di MR | AltoReno 20 Novembre 2021
Punti di forza e punti deboli della montagna. Strade, autostrade digitali e smartworking, potere attrattivo dell’ambiente montanino e dei prodotti tipici. Difficoltà derivanti dai cambiamenti...
Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Un faro in mezzo all'Appennino... miraggio? No, è a Gaggio Montano

Cultura 19 Novembre 2021
Un faro, solitamente, è usato per indicare una costa pericolosa, una scogliera, rocce appuntite e in generale tutto ciò che aiuta i marinai a rendere...
Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

Tutto pronto per la stagione invernale 2021/2022, ma manca forza lavoro

OnLine 18 Novembre 2021
Buona visione Intervista ad Andrea Formento, presidente di Federfuni Italia, ascoltato da Metropoli Rurali Alto Reno alla vigilia dell'inizio della stagione turistica...
Torna il dottore in montagna

Torna il dottore in montagna

L'opinione... 15 Novembre 2021
Alla fine il buon senso ha prevalso. La montagna pistoiese torna ad avere un medico di famiglia: sarà il dottore Gianmaria Brizzi, che da questo...
Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Ceri (G.B.C. S.r.l.): «Un capannone industriale in montagna? Costa un quinto rispetto alla piana»

Economia & Lavoro 12 Novembre 2021
«Comprare un capannone a Campo Tizzoro non è la stessa cosa che comprarlo a Prato a Sesto Fiorentino. I costi sono sicuramente molto inferiori». Lo...
ADV